‘La bicicletta di Bartali’ in Concorso a Giffoni, con la voce di Tullio Solenghi

L’animazione, in competizione nella sezione Elements +10, nasce da un’idea di Israel Cesare Moscati, ed esce nelle sale italiane il 1 agosto 2024 distribuita da Lynx Multimedia Factory. La canzone di chiusura è scritta e interpretata dall’artista israeliana Noa

‘La bicicletta di Bartali’ in Concorso a Giffoni, con la voce di Tullio Solenghi

La bicicletta di Bartali, film in animazione, da un’idea di Israel Cesare Moscati, regia di Enrico Paolantonio, partecipa in Concorso a Giffoni54, sezione Elements +10.

La voce di Gino Bartali è di Tullio Solenghi, per questa storia che racconta un’amicizia apparentemente impossibile tra due ragazzi appassionati di ciclismo, uno ebreo e l’altro arabo, a Gerusalemme e dintorni, nel ricordo del grande campione ed eroe Gino Bartali, “giusto tra le Nazioni”. Un film d’animazione sullo sport e sul coraggio, con tre generazioni chiamate a superare ostacoli e pregiudizi verso una difficile speranza di comprensione e di pace. Protagonista della storia è la bicicletta con cui Gino Bartali trasportò documenti falsi per salvare centinaia di ebrei dalla barbarie nazifascista nella Toscana del 1943-44. A Gerusalemme, sessant’anni dopo, la bicicletta di Bartali diventa il simbolo dell’avventura di David, giovane ciclista ebreo israeliano, che fa amicizia con Ibrahim, arabo israeliano, con cui instaura una forte complicità e sogna di vincere un campionato di ciclismo, violando le regole ma portando pace e tolleranza nelle rispettive comunità. Il percorso non sarà privo di ostacoli ma attraverso lo sport i due giovani amici impareranno il rispetto reciproco, la collaborazione, il sacrificio, riconoscendosi l’uno nell’altro e costruendo un legame profondo in grado di superare le divisioni imposte dalla società.

Il lungometraggio esce nelle sale italiane il 1 agosto 2024, distribuito da Lynx Multimedia Factory. La distribuzione internazionale è a cura di TVCO e TOONZ Entertainment.

La bicicletta di Bartali nasce, appunto, da un’idea del regista Israel Cesare Moscati (scomparso nel 2019 e alla cui memoria è dedicato il film), autore di testi e documentari sulla Memoria, in particolare sulle persecuzioni nazifasciste verso la comunità ebraica romana. Con La bicicletta di Bartali, Moscati ha aperto lo sguardo al futuro, grazie a un’opera di fantasia coraggiosa e piena di speranza rivolta alle giovani generazioni. Il progetto, subito adottato da Rai Kids, è stato sviluppato insieme allo sceneggiatore Marco Beretta e alla società Lynx Multimedia Factory, in un lungo processo di produzione che ha coinvolto team dall’Europa e dall’Asia. Gli oltre 1.000 fondali su cui si inseriscono i personaggi animati con la tecnica 2D digitale portano la firma di Andrea Pucci (artista e designer, autore degli sfondi per le serie televisive Dragonero, 44 gatti, Le straordinarie avventure di Jules Verne, Egyxos), mentre il character design è a opera di Corrado Mastantuono (Nick Raider, Magico Vento, Deadwood Dick, Tex per Bonelli Editore; Elias le maudit per la casa editrice francese Humanoïdes Associés). La regia è affidata a Enrico Paolantonio, co-fondatore di Musicartoon e Lynx Multimedia e regista, tra gli altri, di Dragonero, Le straordinarie avventure di Jules Verne, Egyxos, Le straordinarie avventure di Hocus & Lotus.

La canzone di chiusura è scritta e interpretata da Noa, artista israeliana di fama internazionale da sempre impegnata nella promozione del dialogo e della Pace, con la collaborazione del chitarrista, compositore e produttore Gil Dor.

“In questi tempi di conflitti e di guerra, l’idea di Israel Cesare Moscati alla base del film può sembrare favolistica” commenta Luca Milano, direttore di Rai Kids, “ma in realtà è un segno forte di fiducia nella capacità dei più giovani di costruire uno spazio per la convivenza e la pace”.

La bicicletta di Bartali è una coproduzione Lynx Multimedia Factory, Rai Kids, Toonz Media Group, Telegael con il sostegno del MiC-Direzione Generale Cinema e Audiovisivo (Fondo Selettivo e Tax Credit) e del Governo Irlandese, con il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana. (n/b)

autore
11 Luglio 2024

Giffoni 2024

Giffoni 2024

#Giffoni54 e l’illusione della distanza con Borghi, Golino e Muccino

Dal 19 al 28 luglio, tra gli ospiti, Giovanna Mezzogiorno, Claudia Pandolfi, Paolo Bonolis; le serie Sul più bello e Tutto chiede salvezza 2. Un incontro su AI con padre Benanti, consigliere di Papa Francesco. 5000 juror da 33 Nazioni, oltre 100 film in competizione, 50 registi internazionali: 5 anteprime, 26 Eventi Speciali

Giffoni 2024

Giffoni Film Festival 2024

Dal 19 al 28 luglio la 54sima edizione del festival tra proiezioni, anteprime, incontri con celebrità e dibattiti su temi cruciali.

Giffoni 2024

‘Gormiti – The New Era’, première mondiale al Giffoni Film Festival

L’edizione #54 della rassegna di cinema per ragazzi ospiterà sabato 20 luglio la proiezione in esclusiva del primo episodio della serie, preceduta dalla masterclass di Iginio Straffi, fondatore di Rainbow

Giffoni 2024

‘El ladrón de perros’, la co-produzione italiana da Tribeca a Giffoni

L’anteprima nazionale del film di Vinko Tomicic, co-prodotto con Movimento Film, in Concorso al Festival campano: un coming of age ambientato a La Paz, con Alfredo Castro, volto iconico del cinema latinoamericano


Ultimi aggiornamenti